ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE

Presidente Prof.ssa Vincenza Palmieri

Pedagogia Familiare ®

Didattica Efficace e Diritto all'Apprendimento®

 

Logo Inpef

 I.N.PE.F
ISTITUTO NAZIONALE di PEDAGOGIA FAMILIARE
(Reg. Ag.  Entrate Roma P.I. 11297531003  - Cod. Att. 855920 Formazione ed
Aggiornamento Professionale)

Ente Accreditato presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
logo miur

Ente autorizzato alla formazione degli Assistenti Sociali dal Consiglio Nazionale
Ordine degli Assistenti Sociali - CNOAS per il triennio 2019-2022

 

 

kiwa-accredia-blu

Ente con Sistema di Gestione Certificato da KIWA CERMET
secondo la norma UNI EN ISO 9001:2015
Progettazione ed erogazione attività formative

 

MASTER ONLINE IN

 

CRIMINOLOGIA,

CRIMINALISTICA, INVESTIGAZIONE

E

PSICOLOGIA GIURIDICA

 

“La Verità, le Ragioni, i Perché”

 

Dalla Scena del Crimine al Dibattimento:

dagli elementi oggettivi alle strategie di intervento

 

RICONOSCIUTI 12 CREDITI FORMATIVI dal

CNF - CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE

 

In fase di accreditamento ECM

Scarica il modulo di iscrizione

 

Guarda i video:

Leggi le testimonianze e le interviste:

Intervista 16 Novembre 2019 Studenti Criminologia

Intervista al Gen. Luciano Garofano: la formazione I.N.Pe.F. in Scienze Criminologiche e Peritali

Il Prof. Martino Farneti e la Scena del Crimine / l'Istruttore Andreini ed il Volo del Drone

Intervista al Presidente Palmieri

Testimonianza Colagiacomo

Testimonianza Attinà

Prof. Stefano Vanin: “Meno retorica, più Scienza. Interpretazione probabilistica delle prove”

Dr.ssa Rosa Maria Di Maggio: “I media e la Scienza: considerazioni etiche per lo Scienziato forense”

Dr. Pier Matteo Barone: "un occhio sempre attento all’Etica; dovrebbe essere in cima ai pensieri di chi vuole intraprendere questo cammino”

Gen. Dr. Luciano Garofano: “La Prova scientifica: è sempre giusto processo?”

Francesco Miraglia: "Il ruolo delle Relazioni degli Operatori Sociali e la Funzione del Magistrato"

Dr.ssa Marina Baldi: “L’Etica del Consulente tecnico tra Scienza e Deontologia”

Prof.ssa Stefania Petrera: “Il valore della Giustizia in Italia”

 

Master Criminologia Drone Master Criminologia f2 Master Nidi f3

 

Premessa

Il Master introduce alle tematiche del disagio, della marginalità e della criminalità secondo un approccio articolato che consente di armonizzare conoscenze e competenze derivanti dallo studio delle scienze criminologiche e forensi.

La Criminologia appare infatti come una scienza complessa, tesa a limitare i danni sociali del crimine: essa include le scienze criminali che studiano i fatti delittuosi da varie prospettive - quindi non solo dal punto di vista dell’autore del crimine ma anche della vittima - integrando nella propria attività diversi saperi e discipline. L’approccio didattico del Master, avvalendosi di qualificati professionisti del settore, è in grado di trasmettere un metodo di analisi caratterizzato da rigore scientifico ed efficacia.

L’illustrazione delle tecniche di analisi oggettiva della scena del crimine è un passaggio fondamentale all’interno del percorso formativo, al fine di guidare i corsisti alla conoscenza delle modalità per realizzare le attività investigative post-evento criminoso finalizzate alla ricostruzione di quanto accaduto e all’identificazione delle vittime e dei responsabili dei reati, comprese le ragioni e i “perché”, nella ricerca della Verità.

 

Obiettivi del Master

  • Riconoscere e analizzare la complessità del fatto criminale e dei contesti criminogeni di riferimento
  • Cogliere la specificità dei contenuti trattati secondo le prospettive criminologiche integrate e secondo un approccio interdisciplinare
  • Favorire una maggiore consapevolezza dell’identità professionale degli operatori giuridico/sociali
  • Imparare a lavorare in team secondo l’Approccio Multidisciplinare.

 

Spendibilità e profili professionali

Il Master fornisce conoscenze e strumenti operativi utili ed efficaci ai fini della formazione dei seguenti profili professionali:

  1. Il criminologo: la partecipazione del criminologo all’investigazione criminale permette un’integrazione dei diversi approcci utilizzati da specifici professionisti quali: funzionari di polizia, medici legali, tecnici criminalisti. Il criminologo deve innanzitutto osservare, catalogare, verificare, chiedendosi sempre quante possibilità vi sono e quante sono le situazioni che possono dare origine a ciò che appare dinanzi ai suoi occhi. Si tratta dunque di un ruolo di regia, di sintesi e di mediazione, che consente la rilevazione, la valutazione e l’interpretazione dei dati alla luce delle scienze psichiche e comportamentali, nonché dell’ampia conoscenza del fenomeno criminale e della reazione sociale ad esso
  2. L’esperto investigativo: colui che è in grado di distinguere gli elementi oggettivi - riconducibili al fatto di reato - dalle tracce fuorvianti e non pertinenti perché dovute ad inquinamento o lasciate, a volte, in modo inconsapevole, dagli stessi specialisti in fase di sopralluogo. Egli è in grado di mettere in relazione tra loro gli elementi utili raccolti, sa valutarli correttamente, al fine di non invalidare il quadro probatorio e di tradurre le tematiche scientifiche nel linguaggio comune a tutte le parti del processo.
  3. Il Perito, il Consulente Tecnico d’Ufficio e il Consulente Tecnico di Parte: alla luce dell’art. articolo 11 della Legge 7 dicembre 2000, n. 397, in materia di Indagini Difensive, che attribuisce al difensore la facoltà di svolgere attività di investigazione e di indagine, nell'interesse del proprio assistito, in parallelo rispetto a quelle del Pubblico Ministero, emerge con tutta evidenza l’importanza dell’ausilio di Periti e Consulenti esperti la cui opera prestata possa assumere valore di ricerca della verità e, di conseguenza, della giustizia.

Il titolo culturale conseguito consente inoltre:

  • La possibilità di accedere alla selezione per il ruolo di Esperto presso il Tribunale di Sorveglianza, se in possesso degli altri requisiti previsti dal Bando (come da Delibera C.S.M. 11/07/2018)
  • L’iscrizione all’albo dei consulenti tecnici
  • La partecipazione (se in possesso di tutti i requisiti richiesti) alla selezione per la nomina di componenti privati presso i Tribunali per i minorenni e le Corti d’appello
  • Lo svolgimento del ruolo di Esperto ai sensi dell’ articolo 80 dell’Ordinamento penitenziario, a discrezione dei requisiti richiesti dal Bando di Concorso emanato dal Dipartimento di Giustizia competente​

N.B. La Certificazione è anche titolo utile per avanzamenti e progressi di carriera.

 

Durata

Il Master si compone di 18 Moduli e ha un carico didattico di 1500 ore.

Il carico didattico, quantificato nel rispetto di accordi e convenzioni standardizzate per la Formazione, è così suddiviso:

  • ore di formazione in DaD;
  • ore di attività di studio individuale ed esercitazioni in autoapprendimento
  • ore di attività di approfondimento individuale di materiali e documenti indicati, compresi libri di testo ed eventuali materiali presenti nella rassegna stampa;
  • ore di svolgimento prove e questionari di verifica;
  • compilazione ed esposizione della Relazione / Tesi finale.

 

Metodologia

La didattica sarà articolata, secondo disposizioni di sicurezza sanitaria e prevenzione, con Didattica a Distanza nelle seguenti modalità:

  • DaD sincrona in modalità webinar o meeting (il docente fa lezione in diretta a distanza su piattaforma web; gli studenti seguono la lezione in forma interattiva e/o laboratoriale, potendo porre domande e ricevere risposte nonché svolgere esercizi pratici)
  • DaD asincrona su piattaforma Moodle (il docente registra la sua lezione o i tutorial pratici e gli studenti visionano le registrazioni negli orari più comodi per ciascuno, svolgendo in autoformazione esercitazioni o eventuali consegne dei docenti: questionari, schede, simulazioni, costruzione di progetti, come necessario o se richiesto)
  • se e quando opportuno, saranno possibili alcuni incontri in presenza su argomenti chiave del Master, focus, lezioni riepilogative o attività pratiche, nel rispetto della sicurezza di tutti.

Prima di iniziare il percorso di studio, gli studenti incontreranno lo Staff “da remoto” per attività di benvenuto, orientamento, formazione sull’uso delle piattaforme e per ogni altro aspetto didattico e amministrativo. 

Sarà disponibile un Tutor dedicato per lo studio asincrono/individuale in piattaforma Moodle. La piattaforma è  semplice e intuitiva e può essere fruita in qualunque momento accedendovi con la password individuale, per studiare le dispense (scaricabili), guardare i video e svolgere esercitazioni in piena autonomia.

Negli incontri sincroni in piattaforma è invece possibile assistere alle Lezioni e interloquire in tempo reale con i Docenti. I Tutor dell’aula virtuale, molto competenti, saranno a disposizione per ogni genere di supporto.

 

Destinatari

Numero massimo di iscritti: 30.

Il Master è rivolto a laureati in ogni disciplina. Potrà inoltre accedere al Master il personale in servizio nella Polizia di Stato, nell’Arma dei Carabinieri, nel Corpo della Guardia di Finanza, nella Marina Militare, nell’Aeronautica Militare, nella Polizia Penitenziaria, nel Corpo Forestale dello Stato, nel Corpo Militare della Croce Rossa, nella Polizia Municipale e nell’Esercito.

Previa valutazione del Comitato Tecnico-Scientifico potranno essere ammessi anche diplomati, purché in possesso di adeguato CV e forte motivazione.

 

Tra i Docenti del Master:

Dott.ssa Marina Baldi - Criminologa e Perito; responsabile della sezione di Genetica Forense dell’Istituto Genoma

Dott. Nicola Caprioli - Criminalista, Consulente forense

Dott. Fabio Colaiuda - Medico Legale, Criminologo

Dott.ssa Francesca De Rinaldis - Psicologa Forense, Criminologa

Dott. Martino Farneti - Esperto in accertamenti balistici

Gen. CC (cong.) Dott. Luciano Garofano - Presidente dell’Accademia Italiana di Scienze Forensi, già Comandante RIS di Parma

Dott. Antonio Mancini - Ufficiale di Polizia, Ministero della Difesa

Cav. Marco Marchet - Direttore e Titolare di Agenzia Investigativa

Avv. Francesco Miraglia - Avvocato del Foro di Madrid, Criminologo

Dott.ssa Stefania Petrera - Giudice Onorario c/o Corte di Appello di Roma

Dott. Pasquale Ragone - Criminologo e Giornalista forense

Prof. Giuseppe Palmieri - Docente presso l'Università di Córdoba (Spagna)

Dott. Pino Quaresima - già Maresciallo dei CC in Roma

Dott.ssa Daniela Scarpetta - Ispettore di Polizia, Responsabile Ufficio Minori Questura di Roma

Dott. Luigi Sabatella - Medico ed Esperto di Tossicologia forense

Dott.ssa Antonella Simonato - Medico Legale ed Esperta di Patologia forense

Dott. Antonio Turco - Educatore penitenziario, Coordinatore della Consulta “Persone private della libertà” del Forum Nazionale Terzo Settore

Prof. Stefano Vanin - Entomologo Forense, Docente presso l’Università di Genova

 

Tirocinio

L’attività di tirocinio non è obbligatoria e la sede di svolgimento è individuata autonomamente dallo studente.

Il tirocinio, pertanto, può essere svolto a discrezione dello studente sulla base del percorso di studi e di specifici interessi culturali e /o professionali, dopo aver frequentato almeno il 50% delle lezioni. 

 

Programma

MODULO 1

Introduzione al Master

Definizione di Criminologia - Ruoli e competenze del Criminologo

Le origini del pensiero criminologico

Scienze Forensi e aree di applicabilità

Soccorso sanitario e Scena del Crimine: salvare le vite, preservare le tracce

 

Libro di testo: “Il soccorritore sulla scena del crimine”

(C.Brondoni-L.Garofano, Edizioni Giuridiche Simone)

 

VIDEOLEZIONI

Aspetti deontologici del criminologo

Criminologia e criminalistica

 

MODULO 2

Balistica Forense

La scena del crimine: sopralluogo, ricostruzione e repertazione

Rilievi dattiloscopici

 

VIDEOLEZIONI

Armi, munizioni, residui dello sparo

La scena del crimine: attività di sopralluogo e repertazione

 

WEBINAR

Gli ausiliari del Giudice: il Giudice Onorario, l’Esperto del Tribunale di Sorveglianza, il Tutore e l’Amministratore di sostegno

 

 

MODULO 3

Elementi di Genetica e Tossicologia Forense

 

VIDEOLEZIONI

Analisi del DNA con focus sui reati a sfondo sessuale: repertazione delle tracce biologiche e loro utilizzabilità processuale

Elementi di Tossicologia Forense

 

MODULO 4

Elementi di Medicina Legale

Accertamento della morte ed esame autoptico in sede giudiziaria

Disastri di massa: repertazione, ricostruzione e indagine nei casi di eventi catastrofici

 

VIDEOLEZIONI

Il medico legale sulla scena del crimine

L'autopsia medico-legale

L'esame autoptico in sede giudiziaria

 

MODULO 5

Analisi e studio di casi pratici: formulazione di ipotesi investigative

 

VIDEOLEZIONI

Criminalistica: la rilevazione delle impronte sulla scena del crimine

 

MODULO 6

Elementi di Vittimologia

Il “ruolo attivo” della vittima nell’analisi del reato

Analisi differenziale omicidio-suicidio-incidente: l’Autopsia Psicologica

 

VIDEOLEZIONI

La Vittimologia

L’Autopsia psicologica quale mezzo investigativo

 

MODULO 7

Giornalismo Investigativo

Il ruolo del giornalismo investigativo nell’attività di raccolta delle informazioni e divulgazione della notizia di un crimine

Libro di testo: Le ombre del silenzio. Suicidio o delitto? Controinchiesta sulla morte di Luigi Tenco (N.Guarnieri-P.Ragone, Castelvecchi editore)

 

MODULO 8

Indagini e Tecniche Investigative

Digital Forensic e Cyber crime: analisi dei reati digitali e tecniche di indagine

 

VIDEOLEZIONI

Le intercettazioni ambientali

Impiego del Drone nell’attività investigativa e di sopralluogo

 

MODULO 9

Indagini e Tecniche Investigative

OCP: osservazione, controllo e pedinamento

VIDEOLEZIONE

I mezzi da utilizzare nella tecnica di osservazione, controllo e pedinamento

 

MODULO 10

Analisi e studio di casi pratici

Analisi di scene del crimine

 

MODULO 11

Analisi e studio di casi pratici

Formulazione di ipotesi investigative

 

MODULO 12

La BPA (Bloodstain Pattern Analysis)

Analisi di casi e profili comportamentali di autori e vittime

I delitti commessi nel contesto familiare

 

VIDEOLEZIONI

Crimini in Famiglia: Femminicidio, Figlicidio, Parenticidio, Family Mass Murder

 

MODULO 13

Antropologia e Archeologia Forense

Rinvenimento, repertazione, interpretazione dei resti organici

Tafonomia Forense: rinvenimento e analisi di resti ossei adulti e infantili

 

VIDEOLEZIONI

Tafonomia Forense - casi pratici

Studi ossei e resti umani

 

MODULO 14

Il minore autore e vittima di reato

Analisi di profili e contesti che vedono coinvolti minori autori e vittime di reato

Libro di testo: “I Malamente” (Palmieri-Miraglia-Grimaldi, Armando Editore)

 

VIDEOLEZIONI

Il minore autore e vittima di reato

Il ruolo della Polizia Giudiziaria nell’attività di indagine

 

MODULO 15

Entomologia Forense

VIDEOLEZIONI

Il ruolo dell’Entomologia nei contesti investigativi

 

MODULO 16

L’analisi comportamentale e il criminal profiling:

Il comportamento seriale

Illustrazione di casi pratici con esercitazione (elaborazione del profilo)

 

MODULO 17

Il criminologo come Consulente Tecnico Di Parte

Elementi di Diritto e Procedura Penale

La legge sulle Indagini Difensive

 

VIDEOLEZIONE

Aspetti Formali del Dibattimento

 

MODULO 18

Mediazione Penale Minorile e Giustizia Riparativa

Il sistema penitenziario in Italia

 

VIDEOLEZIONI

Storia della criminalità organizzata

L’educazione degli adulti in carcere

 

Accreditamenti

L’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare è:

  • Ente accreditato dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca – MIUR
  • Ente con Sistema di Gestione Certificato da KIWA CERMET secondo la norma UNI EN ISO 9001:2015
  • Ente autorizzato alla formazione degli Assistenti Sociali dal Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali – CNOAS per il triennio formativo 2019/2022.

Al Master sono stati riconosciuti  Crediti Formativi dal CNF - Consiglio Nazionale Forense

 

È necessario precisare che gli ACCREDITAMENTI e i RICONOSCIMENTI sono il risultato di una lunga indagine, da parte dei succitati Organismi, che ne hanno valutato ed approvato:

  1. Sedi, locali, attrezzature, informatizzazione, aule secondo gli standard di sicurezza nazionali
  2. Qualità, contrattualistica, formazione del Personale
  3. Modulistica e sistemi di rilevazione degli indici di gradimento e per il monitoraggio, ex ante, in itinere, ex post
  4. Curricola aggiornati dei docenti e contratti di docenza
  5. Valutazione delle piattaforme e dei sistemi per la DAD con chiavi di accesso per “ispezione” dell’Organismo accreditante
  6. Modalità di Quantificazione del carico didattico
  7. Quantità e Qualità degli Esami e delle Tesi anche in modalità da remoto
  8. Programmi didattici, libri di testo, esercitazioni, project work, obiettivi
  9. Portfoli degli Studenti e quantificazione assenze
  10. Valutazione della Didattica sincrona ed asincrona anche con accessi a campione da parte dell’Organismo accreditante.
  11. Precisiamo che tali accreditamenti sono rinnovati periodicamente o, come nel caso di ISO 9001 per la Certificazione di Qualità, dove il mantenimento del Marchio di Qualità della Progettazione ed Erogazione di Percorsi Formativi è rivisitato con la stessa meticolosità, OGNI ANNO.
  12. Questo significa che gli Standard formativi di INPEF sono di altissima qualità e costantemente aggiornati e monitorati.

 

Attestati ed Esami

Le prove finali si svolgono tramite piattaforma digitale.

Al termine del percorso, gli Studenti riceveranno un Attestato Pergamena e un Certificato di Competenze.

 

Sede INPEF

Viale Trastevere, 209 - Roma

 

Iscrizioni

Le iscrizioni dovranno pervenire via email a pedagogiafamiliare@gmail.com corredate di CV e saranno accettate secondo l'ordine di arrivo, fino a raggiungimento del numero previsto.

 

Costi e Agevolazioni

È possibile una rateizzazione dei costi secondo le seguenti modalità:

  • 13 rate mensili da 290,00 euro (+ IVA 22%)

Oppure

  • 3 rate mensili da 1.150,00 euro (+ IVA 22%)

Oppure

  • Unica rata da 3.150,00 euro (+ IVA 22%)

E’ possibile richiedere le Borse di Studio Speciali per sostenere la partecipazione anche in tempo di emergenza - chiedere informazioni ai numeri: 065811057 – 3299833862 - 3299833356

Modalità di pagamento per Personale in Servizio (o loro familiari: figli, fratelli e coniugi) nella Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Corpo della Guardia di Finanza, Marina Militare, Aeronautica Militare, Polizia Penitenziaria, Corpo Forestale dello Stato, Corpo Militare Croce Rossa, Polizia Municipale:

  • 13 rate mensili da 190,00 euro (+ IVA 22%)

Oppure

  • 3 rate mensili da 750 euro (+ IVA 22%)

Oppure

  • Unica rata da 2.000 euro (+ IVA 22%)

Il pagamento potrà essere effettuato tramite bonifico bancario intestato a:

ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE
IT62X0200805319000101389209

Conservare la ricevuta e inviarla via email all’indirizzo:
pedagogiafamiliare@gmail.com

 

COMPILA IL FORM PER CHIEDERE INFORMAZIONI

* dati obbligatori

Cognome*: Nome*:
Email*: Telefono*:
Città: Corso per cui si desiderano maggiori informazioni*:
Messaggio:


Ho letto l'informativa privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali
   SI   NO


Scarica il modulo di iscrizione

Fac-simile di domanda di iscrizione

 

Al Comitato Tecnico Scientifico

                dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare

Nome e Cognome ______________________________________________________

Nato/a a __________________________________________ il __________________

Codice fiscale __________________________________________________________

Professione ___________________________________________________________

Titolo di studio ________________________________________________________

Residente a __________________________________________ Provincia ________

Via _______________________________________ n. ________ c.a.p. __________

Telefono ________________________Cellulare _____________________________

E-mail ______________________________________________________________

Pec _________________________________________________________________

Codice Destinatario (per possessori Partita IVA)________________________________

Partita IVA_____________________________________________________________

 

Chiede l’iscrizione al

Master Online in

Criminologia, Criminalistica
Investigazione & Psicologia Giuridica

 

Intende utilizzare la seguente modalità di pagamento:

  • 13 rate mensili da 290,00 euro (+ IVA 22%), per un totale di 3770,00 + IVA (22%) _______ 

Oppure

  • 3 rate mensili da 1.150,00 euro (+ IVA 22%), per un totale di 3.450,00 + IVA (22%) ______

Oppure

  • Unica rata da 3.150,00 euro (+ IVA 22%) _________

Modalità di pagamento per Personale in Servizio (o loro familiari: figli, fratelli e coniugi) nella Polizia di Stato, nell’Arma dei Carabinieri, nel Corpo della Guardia di Finanza, nella Marina Militare, nell’Aeronautica Militare, nella Polizia Penitenziaria, nel Corpo Forestale dello Stato, nel Corpo Militare Croce Rossa, nella Polizia Municipale:

  • 13 rate mensili da 190,00 euro (+ IVA 22%) _____

Oppure

  • 3 rate mensili da 750 euro (+ IVA 22%) _____

Oppure

  • Unica rata da 2.000 euro (+ IVA 22%) _____


Data____/____/________

 

Il trattamento dei dati è effettuato ai sensi dell’art. 6 lettera e) del Regolamento UE 2016/679 nell’ambito della normale attività dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare e secondo le finalità istituzionali di seguito indicate (per il caso di trattamento dei dati per finalità diverse da quella per cui essi sono stati raccolti, il Titolare fornirà previamente all’interessato ogni ulteriore informativa necessaria): 1. erogazione di servizi richiesti dall’interessato nell’ambito delle attività relative alla gestione delle iscrizioni e delle carriere, della frequenza dei corsi di studi e dell’attività didattica in generale: ad esempio, iscrizione ai corsi, calcolo degli importi delle tasse dovute, iscrizione agli esami, alle attività di interesse, conseguimento del titolo di studio, conservazione dei dati per finalità di costituzione di un archivio istituzionale storico, nonché recepimento e gestione di obblighi previsti da leggi, regolamenti e normativa nazionale e comunitaria, nonché da disposizioni impartite da autorità a ciò legittimate dalla legge e da organi di vigilanza e controllo (es. aspetti di sicurezza, ecc.). 2. Svolgimento di attività statistiche finalizzate allo svolgimento dell’attività istituzionale (ad esempio comunicazione dei dati al MIUR e/o altri enti per finalità di carattere statistico) e/o miglioramento dei servizi offerti e/o alla rilevazione del grado di soddisfazione degli studenti circa l’attività svolta dall’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare. 3. Comunicazioni istituzionali, iniziative e tutte le finalità di interesse legittimo correlate, destinate a perseguire le finalità esplicitate nello Statuto, effettuate tramite materiale testuale/foto/audio/video su mezzi di comunicazione elettronici (ad es. via internet) o tradizionali inerenti le attività/iniziative gestite dall’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare che possono contenere dati ed immagini/video/audio raffiguranti esplicitamente l’interessato raccolti anche mediante interviste, eventi, ecc..

L’interessato potrà far valere i propri diritti, come espressi dall’art. 7 del D.Lgs. 196/2003 e dagli artt. 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 del Regolamento UE 2016/679, rivolgendosi al Titolare del trattamento mediante i seguenti recapiti: Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare. Viale Trastevere, 209 - 00153 Roma – email: pedagogiafamiliare@gmail.com.

 

Firma_________________________________

 

Allega CV___________________________________

 

Il richiedente dichiara di accettare le regole di iscrizione e le condizioni generali di seguito riportate.

 

Regole di Iscrizione

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

  1. PARTI DEL CONTRATTO. Parti del contratto sono: da un lato, l’I.N.PE.F. – Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare s.a.s., istituto privato che opera nel campo della formazione e della ricerca e che organizza corsi di formazione, giornate di studio e master; dall’altro lato, il corsista. Quest’ultimo accetta, all’atto dell’iscrizione, le presenti condizioni di contratto.
  2. OGGETTO DEL CONTRATTO E MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DEI CORSI. L’I.N.PE.F. avrà cura di organizzare i corsi, le giornate di studio e i master nei luoghi e negli orari previsti, con i necessari supporti didattici e tecnici, insieme al personale docente qualificato. In caso di impossibilità, per i docenti designati, di essere presenti per malattie od altri impedimenti, l’I.N.PE.F. potrà sostituire gli stessi docenti con altri di pari prestigio o cambiare la data ed il luogo della lezione, previa comunicazione via e-mail a tutti i corsisti interessati.
  3. COMUNICAZIONI. Tutte le comunicazioni tra l’I.N.PE.F. e il corsista avverranno tramite l’utilizzazione di un indirizzo e-mail che il corsista fornirà al momento dell’iscrizione. Un numero di telefono, che il corsista fornisca al momento dell’iscrizione, sarà utilizzato per le sole comunicazioni urgenti.
  4. ASSENZE CONSENTITE ED ESAME FINALE. Per accedere all’esame finale e per il rilascio dell’attestato e/o certificato di competenze, il corsista non dovrà aver superato il 20% (venti per cento) delle ore di assenza rispetto al monte-ore complessivo del corso. Laddove previsto saranno attivate lezioni in formula mista o a distanza. L’esame finale consisterà in prove scritte a risposta multipla o nella presentazione e discussione di un elaborato scritto o in simulazioni o esercitazioni che i docenti, di volta in volta, stabiliranno e di cui daranno informazione ai corsisti.
  5. MANCATA FREQUENZA. Nel caso in cui il corsista, compiuta l’iscrizione, per qualunque ragione non frequenti il corso, gli importi per iscrizione e partecipazione saranno comunque dovuti e le somme versate non potranno essere richieste in restituzione. L’Istituto, in casi eccezionali valutati a proprio insindacabile giudizio, potrà porre le somme già versate a credito del corsista per l’iscrizione ad altri corsi che si tengano nello stesso anno accademico o entro i due anni accademici immediatamente successivi, salva la pretesa di differenze dovute all’Istituto in relazione all’iscrizione al nuovo corso ed eventuale contributo per spese ed attività di segreteria.
  6. RIMBORSI. Nel caso in cui il corso non venga tenuto, l’I.N.PE.F. rimborserà al corsista gli importi versati per l’iscrizione e la partecipazione.
  1. INFORMAZIONI SUI PERCORSI FORMATIVI. Le informazioni sui corsi, sugli eventi formativi e sui master organizzati dall’Istituto sono fornite mediante pubblicazione telematica accessibile e consultabile da chiunque anche prima della formulazione della domanda di iscrizione. Inoltre, all’atto dell’iscrizione o, su richiesta, prima della presentazione della domanda di iscrizione, l’interessato riceve documentazione relativa ai programma ed agli obiettivi di percorsi ed eventi formativi.
  2. DIRITTO DI RECESSO E RELATIVA INFORMATIVA. Il diritto di recesso è disciplinato come per legge ed è esercitato dal corsista entro quattordici giorni dalla presentazione della domanda di iscrizione mediante dichiarazione espressa; le informazioni relative al diritto di recesso sono contenute nel sito telematico dell’Istituto

 

LUOGO E DATA__________________________  IL CORSISTA________________________________ 

 

Consenso al trattamento dei dati personali. Ai sensi delle disposizioni di cui al decreto legislativo n. 196 del 2003 e del GDPR (Regolamento UE 2016/679), consento al trattamento dei dati personali dianzi riportati, per finalità funzionali allo svolgimento dell’attività dell’Istituto, quali l’invio di materiale di promozione o di aggiornamento relativamente a percorsi ed eventi formativi organizzati dall’Istituto medesimo

 

LUOGO E DATA__________________________  IL CORSISTA________________________________

 

Informativa Obbligatoria per il Recesso

 

 

 

 

 

 

 

 

Informativa Cookie

 

Informativa Privacy

 



 

 

 

 

 

 

 

 


ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE
Viale Trastevere, 209 - Roma 00153
Tel. 06 58334809 - 06 5803948 - 06 5811057
P.IVA 11297531003
® Vincenza Palmieri 2010. Tutti i diritti riservati.