ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE

Presidente Prof.ssa Vincenza Palmieri

Pedagogia Familiare ®

Didattica Efficace e Diritto all'Apprendimento®

Logo InpefI.N.PE.F.

ISTITUTO NAZIONALE di PEDAGOGIA FAMILIARE®

(Reg. Ag. Entrate Roma P.I. 11297531003 - Cod. Att. 855920 Formazione ed Aggiornamento Professionale)

 

Ente Accreditato presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
MIUR
con Decr. Prot. n. AOODPIT.852 del 30/07/2015
Ente adeguato Direttiva n° 170/2016 del 23/11/2016 - Ente aderente all'iniziativa "Carta del Docente"

Ente autorizzato alla formazione degli Assistenti Sociali dal Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali
CNOAS
(Delibera del 10 ottobre 2015
/parere favorevole del Ministero della Giustizia,
ai sensi dell’art.7, comma 2, del D.P.R. 7 agosto 2012, n.137
) 

 

 

 

kiwa-accredia-blu

 

Ente con Sistema di Gestione Certificato da KIWA CERMET secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008
Progettazione ed erogazione attività formative

DIPARTIMENTO DI STUDI FORENSI 

 

 

SCUOLA NAZIONALE PERITALE

 

 

Consulenza Tecnica d’Ufficio e di Parte (CTU – CTP)

 

Master Annuale

 

 

Accreditato presso il Consiglio Regionale

dell’Ordine degli Assistenti Sociali del Lazio - CROAS

(Riconosciuti 45 c.f.)

 

Lezioni in accreditamento presso il

Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma

 

Accreditato presso A.N.PE.F

Associazione Nazionale Pedagogisti Familiari

(Reg. Ag. Entrate Roma C.F. 97613470588 –

iscritta Co.L.A.P "Coordinamento Libere Associazioni Professionali"

 

 

BANDO DI AMMISSIONE

 EDIZIONE 2017-2018

 

 

Guarda il video:

Intervista al Gen. Luciano Garofano: la formazione I.N.Pe.F. in Scienze criminologiche e peritali

 

Scuola Peritale consulente f7 Scuola Peritale M. Farneti Scuola Peritale f1 Scuola Peritale f6

 

 

Presentazione

 

L’INPEF, Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare, all’interno del Dipartimento di Studi Forensi, inaugura la prima Scuola Nazionale Peritale, finalizzata all’ alta formazione di tutti coloro che vorranno intraprendere la professione di Perito, Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU) e Consulente Tecnico di Parte (CTP), mettendo le proprie competenze al servizio della Verità e della Giustizia.

Il problema dei rapporti tra Scienza e Diritto è da sempre al centro del dibattito culturale soprattutto quando la Scienza è chiamata ad entrare nelle aule di Giustizia. In tali sedi l’apporto degli “Tecnici Esperti” è diventato fondamentale per la risoluzione di complessi casi giudiziari.

Infatti, in una società in continua evoluzione, il ruolo del Perito e del Consulente Tecnico, va  assumendo, una rilevanza sempre più grande nella ricerca di risposte da dare alla Giustizia in relazione alla comprensione dei mutamenti del comportamento umano e sociale e delle sue ricadute sul piano della Legalità.

Oggi inoltre, il ruolo del Consulente Tecnico, trova sempre maggiore applicabilità e spazi professionali grazie all’introduzione della Legge sulle Indagini Difensive (L. 397 del 7 dicembre 2000). Infatti, secondo quanto disposto dall’art. articolo 11 della Legge n. 397 del  7 dicembre 2000, al difensore viene oggi attribuita  la facoltà di svolgere attività di investigazione e di indagine, nell'interesse del proprio assistito, in parallelo rispetto a quelle del Pubblico Ministero, e per farlo può avvalersi dell’ausilio di Periti e Consulenti esperti la cui opera prestata possa assumere valore di ricerca della Verità, e di conseguenza, della Giustizia.

Da qui la necessità di definire esattamente il ruolo, le funzioni e gli strumenti con cui i diversi Esperti intervengono nel procedimento e nel processo. Esperti, ormai contraddistinti da conoscenze sempre più sofisticate e soggette a continue evoluzioni.

Un’adeguata formazione si impone pertanto come necessaria al fine di garantire che il procedimento e il processo si svolgano in modo da assicurare la formazione della prova scientifica nel contraddittorio delle parti, dinanzi ad un Giudice terzo ed imparziale, ma soprattutto attraverso il concreto contributo di Esperti di provata capacità sottoposti a formazione e aggiornamento continui, nel rispetto e nell’osservanza della metodologia peritale e della deontologia professionale.

 

Finalità della Scuola Nazionale Peritale

 

Finalità della Scuola Nazionale Peritale è quella di offrire a coloro che vogliono raggiungere delle conoscenze professionalizzanti e tecniche nel settore forense, una formazione adeguata per conoscere e inquadrare correttamente il ruolo e le funzioni del Perito, del CTU e del CTP in ambito Penale, Civile, Familiare e Minorile.

La Scuola Nazionale Peritale fornisce conoscenze integrate sui modelli più aggiornati delle tecniche di indagine peritale nei diversi settori delle Scienze Forensi e delle Scienze Umane, permettendo di acquisire gli strumenti operativi utili ed efficaci ai fini della completa formazione del profilo professionale di riferimento.

Offre inoltre ai professionisti che già operano nel settore della Giustizia, la possibilità di acquisire, completare e perfezionare le proprie conoscenze inerenti gli strumenti impiegati in ambito Giuridico e Forense, attraverso un piano di studi che tiene costantemente conto degli sviluppi e degli aggiornamenti in materia.

La Scuola Nazionale Peritale rappresenta inoltre un’importante opportunità formativa anche per Avvocati e Giuristi per i quali si rende fondamentale oggi conoscere l’importanza e le modalità di impiego delle Consulenze e delle Perizie, spesso risolutive in casi giudiziari complessi.

 

 

Obiettivi della Scuola Nazionale Peritale

 

  • Mettere le proprie competenze a disposizione dei professionisti del mondo giudiziario e della legalità, affinché possano emergere quegli elementi di conoscenza utili per la ricerca della verità, ma anche per iniziative di prevenzione e tutela sociale;
  • Operare nel rispetto delle norme dei Codici, della Deontologia e della prassi etica e professionale;
  • Padroneggiare la tecnica e la metodologia per la stesura di una Perizia e di una Consulenza Tecnica d’Ufficio o di Parte;
  • Conoscere i vari ambiti di applicabilità di una Perizia e di una Consulenza anche relativamente a settori professionali e ambiti disciplinari diversi da quello di provenienza, al fine di ricevere una visione completa ed integrata dell’universo delle Scienze che entrano a far parte del mondo forense.

 

Metodologia e Strumenti

All’interno della Scuola Nazionale Peritale, un team di Docenti e Professionisti esperti che da tempo lavora nel campo Peritale e di Consulenza Penale, Civile, Minorile, Familiare e del Lavoro, guiderà gli studenti alla trattazione e all’approfondimento di tematiche attuali per:  formare in modo completo e operativo coloro che intraprenderanno l'attività peritale e di consulenza; aggiornare coloro che già operano nel settore.

La metodologia di lavoro sarà veicolata dalla presentazione, analisi, discussione e produzione di elaborati pratici relativi a casi specifici per ogni tema trattato.

Le diverse tematiche presentate nelle lezioni infatti, verranno approfondite tenendo conto delle interconnessioni tra gli aspetti deontologici e professionali e delle interazioni tra la Scienza e il Diritto, in relazione a:  

  • aspetti  teorici dei vari campi scientifici di riferimento, al fine di un adeguato inquadramento del fenomeno oggetto di trattazione;
  • aspetti pratici, metodologici e procedurali della stesura di un elaborato peritale o di Consulenza tecnica d’Ufficio e di Parte.

I docenti forniranno come supporto all’attività didattica slides, dispense e relazioni, unitamente alla presentazione di casi pratici relativi al tema trattato come materiale utile per l’ esercitazione pratica guidata in aula.

Tale materiale insieme alla bibliografia offerta, costituirà la modalità generale di studio dell’intero corso.

 

Spendibilità

Le competenze teoriche e soprattutto pratiche maturate all’interno della Scuola Nazionale Peritale, saranno funzionali, unitamente  ad altri requisiti,  per l’ idoneità richiesta dagli Ordini Professionali per essere iscritti agli Albi dei tribunali in qualità di Periti e Consulenti Tecnici d’Ufficio.

Il titolo sarà inoltre spendibile per la libera professione di Consulente Tecnico di Parte su nomina del Difensore, nell’ambito dell’ormai consolidato, sistema delle Indagini Difensive (L. 397 del 7 dicembre 2000).

 

Destinatari

La Scuola Nazionale Peritale è rivolta a Psicologi, Psicoterapeuti, Pedagogisti e Pedagogisti Familiari, Medici, Medici Legali, Avvocati, Giuristi, Criminologi, Genetisti, Biologi, Tossicologi, Balisti, Informatici, studenti laureandi e specializzandi in suddette discipline, e tutti i professionisti che già operano nel contesto giuridico per perfezionare ed aggiornare le loro competenze.

 

Criteri di ammissione:

L’ammissione alla Scuola Nazionale Peritale è subordinata al conseguimento della Laurea Magistrale (Laurea Vecchio Ordinamento o Nuovo Ordinamento 3+2) e alla valutazione del CV da parte del Comitato Tecnico Scientifico del Master

Gli ammessi alla Scuola Peritale, riceveranno una comunicazione ufficiale da parte del Comitato Tecnico Scientifico.

N.B. sono ammessi a partecipare anche studenti laureandi dopo una valutazione del CV;  tuttavia la spendibilità del titolo è subordinata poi al conseguimento della Laurea.

 

 

PROGRAMMA E CONTENUTI PRATICI

  • Relazione tra Diritto e Scienza nel Processo
  • Nomina del Perito e del Consulente Tecnico
  • Incompatibilità col ruolo di Perito e Consulente Tecnico
  • La ricusazione del Perito e del Consulente Tecnico
  • Ruoli e funzioni del Perito, del CTU e del CTP
  • Aspetti deontologici
  • La formulazione del Quesito: il conferimento dell’incarico come CTU o Perito e il Giuramento
  • Il conferimento dell’incarico come CTP. Il primo incontro tra CTU e CTP
  • Lettura dei Quesiti
  • Il ragionamento Forense e la risposta ai Quesiti
  • La valutazione della Capacità di Intendere e di Volere
  • La capacità di partecipare coscientemente al Processo
  • La Capacità a testimoniare
  • La Pericolosità Sociale e sua revisione
  • L’imputabilità del minore
  • Le possibili applicazioni della Psicodiagnostica e i suoi limiti
  • Profili comportamentali di autori e vittime di reato
  • Vittimologia
  • L’autopsia psicologica come mezzo investigativo
  • La Perizia e la Consulenza tecnica genetica
  • Genetica Forense: repertazione e analisi del DNA
  • Genetica ed Imputabilità
  • L’analisi del DNA nei reati a sfondo sessuale
  • Ricostruzione della Criminogenetica e Criminodinamica di un fatto delittuoso
  • La Perizia e la Consulenza tecnica  balistica
  • La Perizia e la Consulenza Medico Legale
  • La valutazione del Danno:  biologico, psichico, esistenziale; il danno da Mobbing; il danno da Stress Lavoro Correlato; aspetti neurologici, psichici e medico legali.
  • Interdizione e Inabilitazione;
  • I Disastri di Massa, Antropologia e Odontologia Forense (esami di ossa, denti e resti umani)
  • La Perizia e la Consulenza Tecnica  Balistica
  • La Perizia Grafologica
  • Le Scienze delle Impronte: papillari, plantari, pneumatiche
  • La capacità genitoriale: Separazione e affidamento familiare ed extrafamiliare
  • La consulenza tecnica in tema di accertamenti di Abuso, Pedofilia, Violenza Sessuale e Maltrattamento; L’Ascolto del minore sessualmente abusato
  • Elementi di Tossicologia Forense
  • Elementi di Entomologia forense

 

ESAME FINALE

* per gli Psicologi e Psicoterapeuti che si iscriveranno alla Scuola Nazionale Peritale è previsto un modulo di approfondimento sugli aspetti tecnici dei test psicometrici durante il quale verranno illustrati, descritti e analizzati i principali test che vengono utilizzati in sede di consulenza e perizia sia in ambito penale, che civile, che minorile e del diritto di famiglia e del lavoro.

TUTTI GLI ARGOMENTI VERRANNO TRATTATI CON PROIEZIONI DI SLIDES, CON PROVE TECNICHE DAL VIVO E SIMULATE, CON STUDIO ED ESERCITAZIONE SU CASI PRATICI RELATIVI ALL’ARGOMENTO DI STUDIO

 

Tirocinio

L’attività di tirocinio non è obbligatoria e la sede di svolgimento è individuata autonomamente dallo studente.
Il Tirocinio, pertanto, può essere svolto a discrezione dello studente sulla base del percorso di studi e di specifici interessi culturali e /o professionali, dopo aver frequentato almeno il 50% delle lezioni.
Potranno essere valutate ed eventualmente accreditate come attività di tirocinio esperienze pregresse - o in corso - di volontariato, di servizio civile, di lavoro.
​Si precisa che le lezioni contengono già un'ampia attività pratica​
Il Progetto di Tirocinio dovrà essere approvato dal CTS dell'Inpef. Alla sua conclusione lo studente redigerà una Relazione che potrà anche essere oggetto della Tesi finale da discutere al termine del percorso di studio.

 

Durata e orari delle lezioni:

Il numero totale delle ore è di 1500 suddivise in: ore di formazione in aula e  di formazione a distanza;  ore di autoformazione, lettura, partecipazione a Convegni e Seminari; ore di esercitazioni didattiche a distanza; ore di visite di istruzione; ore di tirocinio; ore di project-work; ore di ricerche e preparazione del lavoro finale di Tesi

Le lezioni si svolgeranno a cadenza mensile il sabato dalle ore 10,00 alle ore 17,00. Periodicamente anche sabato e domenica

 

Sede

Le lezioni si svolgeranno presso la sede dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare, Via dei Papareschi, 11 - Angolo Piazza della Radio (Palazzo Gruppo Clark), Roma.

 

Verifiche in itinere ed a termine

Il Master prevede verifiche in itinere e questionari di gradimento alla fine di ogni modulo.

Sono previste, tra le prove in itinere, simulazioni ed esercitazioni in Sede.

Al termine del Master è prevista una verifica finale costituita dalla presentazione di  una relazione Peritale o Consulenza Tecnica. La discussione di Tesi verterà invece su un approfondimento Scientifico a scelta dell’Esaminando

I moduli a distanza saranno inviati periodicamente ai corsisti tramite la Segreteria dell’Istituto.

Frequenza minima richiesta per l’ammissione alla prova finale: 80% delle lezioni in presenza.

 

Attestati

Al termine del percorso formativo e del superamento della prova di valutazione finale, verrà rilasciato un Attestato di Competenza che rilascia la qualifica professionale per l’esercizio di  Consulente Tecnico di Parte su nomina degli Avvocati. L’attestato di competenza è altresì valido, unitamente ai requisiti richiesti dai singoli Tribunali e dai rispettivi Ordini Professionali di appartenenza, all’iscrizione all’Albo dei periti e dei Consulenti tecnici presso i Tribunali.

 

Comitato tecnico scientifico:

Dott.ssa Marina Baldi, Biologa Genetista Responsabile della sezione di Genetica Forense Istituto Genoma, Criminologa e Perito

Prof. Martino Farneti, Perito Balistico, Esperto nella scena del Crimine

Prof.ssa Vincenza Palmieri, Psicologo clinico, Consulente Tecnico di Parte

Avv. Francesco Morcavallo, già Giudice Minorile,

 

Coordinamento Scientifico

Prof.ssa Vincenza Palmieri

 

Tra i Docenti del Master:

Dott.ssa Marina Baldi, Biologa Genetista Responsabile della sezione di Genetica Forense Istituto Genoma, Criminologa e Perito

Dott.ssa Francesca De Rinaldis, Criminologa, Psicologa Forense, Consulente Tecnico D’Ufficio e di Parte

Prof. Fabio Fagiolari, Medico legale, Internista, Docente di Medicina legale presso la Sapienza - Università di Roma

Prof. Martino Farneti, Perito Balistico, Consulente Tecnico, Esperto nella scena del Crimine

Gen. Prof. Luciano Garofano, Biologo forense, già Comandante RIS di Parma

Dott.ssa Paola Gnasso, Grafologa giudiziaria

Avv. Francesco Morcavallo, già Giudice Minorile, Avvocato

Prof.ssa Stefania Petrera, Giudice Onorario, Esperta in Pedagogia Giuridica

Prof. Stefano Vanin Entomologo Forense

Parteciperanno, ancora, in qualità di Relatori: Magistrati, Periti Forensi, Medici Legali  e Autorità del Mondo Accademico.

 

Coordinamento Organizzativo

Dott. ssa Francesca De Rinaldis 

 

Segreteria Organizzativa

Info e Contatti per le Iscrizioni

pedagogiafamiliare@gmail.com

Tutti i giorni compresi il sabato e la domenica:  329.9833862 - 06.5803948 - tel/fax 06.55302868 - 329.9833356

 

 

Costo

 

Il Costo è di 1680,00 euro + IVA 22% rateizzabili in:

  • 12 rate mensili da140,00 euro (+ IVA al 22%)

 

Oppure, con sconto:

  • 3 rate mensili da 525,00 euro (+ IVA 22%), per un totale di 1575,00 euro +IVA 22%

 

Oppure con Bonus per chi paga in un’unica soluzione:

  • Unica rata da 1.500,00 euro + IVA 22%

 

 

Il pagamento potrà essere effettuato tramite bonifico bancario intestato a:

ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE

IT 97 E 02008 05248 000101389209

Conservare la ricevuta ed inviarla via mail all’indirizzo:

pedagogiafamiliare@gmail.com o tramite fax al numero: 06/5803948

 

Scarica il modulo di iscrizione

Fac-simile di domanda di iscrizione:

 

Al Comitato Tecnico dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare

Nome e Cognome _________________________________________________

Nato/a a ____________________________________ il __________________

Codice fiscale ____________________________________________________

Professione _____________________________________________________

Residente a _____________________________________ Provincia ________

Via __________________________________ n. ________ c.a.p. __________

Telefono ______________________Cellulare __________________________

E-mail _________________________________________________________

Chiede l’iscrizione al Master di 2° livello

SCUOLA NAZIONALE PERITALE

Costo

Intende utilizzare la seguente modalità di pagamento:

  • 12 rate mensili da140,00 euro (+ IVA al 22%) ____

 

Oppure, con sconto:

  • 3 rate mensili da 525,00 euro (+ IVA 22%), per un totale di 1575,00 euro +IVA 22% ____

 

Oppure con Bonus per chi paga in un’unica soluzione:

  • Unica rata da 1.500,00 euro + IVA 22%______

 

Roma ____/____/________

Informativa: ai sensi dell’art. 13 del D. Lsg 196/03, i dati sopra forniti sono trattati unicamente per le finalità inerenti lo scopo della presente iniziativa e per informare di successive altre simili iniziative. Inoltre ai sensi dell’art. 7 del citato D. Lsg 196/03, il titolare dei dati può chiedere la cancellazione dei medesimi in qualunque momento. Il rifiuto di fornire i dati richiesti o la richiesta di cancellazione degli stessi, impedisce di fatto l’instaurarsi e/o la continuità del rapporto stesso.

Firma_________________________________

 

Allega CV___________________________________

 

 

Il richiedente dichiara di accettare le regole di iscrizione e le condizioni generali di seguito riportate.

 

Regole di Iscrizione

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO:

  1. PARTI DEL CONTRATTO. Parti del contratto sono: da un lato, l’I.N.PE.F. – Istituto Nazionale di pedagogia Familiare s.a.s., istituto privato che opera nel campo della formazione e della ricerca e che organizza corsi di formazione, giornate di studio e master; dall’altro lato, il corsista. Quest’ultimo accetta, all’atto dell’iscrizione, le presenti condizioni di contratto.
  2. OGGETTO DEL CONTRATTO E MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DEI CORSI. L’I.N.PE.F. avrà cura di organizzare i corsi, le giornate di studio e i master nei luoghi e negli orari previsti, con i necessari supporti didattici e tecnici, insieme al personale docente qualificato. In caso di impossibilità, per i docenti designati, di essere presenti per malattie od altri impedimenti, l’I.N.PE.F. potrà sostituire gli stessi docenti con altri di pari prestigio o cambiare la data ed il luogo della lezione, previa comunicazione via e-mail a tutti i corsisti interessati.
  1. COMUNICAZIONI. Tutte le comunicazioni tra l’I.N.PE.F. e il corsista avverranno tramite l’utilizzazione di un indirizzo e-mail che il corsista fornirà al momento dell’iscrizione. Un numero di telefono, che il corsista fornisca al momento dell’iscrizione, sarà utilizzato per le sole comunicazioni urgenti. 
  1. ASSENZE CONSENTITE ED ESAME FINALE. Per accedere all’esame finale e per il rilascio dell’attestato e/o certificato di competenze, il corsista non dovrà aver superato il 20% (venti per cento) delle ore di assenza rispetto al monte-ore complessivo del corso. Laddove previsto saranno attivate lezioni in formula mista o a distanza. L’esame finale consisterà in prove scritte a risposta multipla o nella presentazione e discussione di un elaborato scritto  o in simulazioni o esercitazioni che i docenti, di volta in volta, stabiliranno e di cui daranno informazione ai corsisti.
  1. MANCATA FREQUENZA. Nel caso in cui il corsista, compiuta l’iscrizione, per qualunque ragione non frequenti il corso, gli importi per iscrizione e partecipazione saranno comunque dovuti e le somme versate non potranno essere richieste in restituzione. L’Istituto, in casi eccezionali valutati a proprio insindacabile giudizio, potrà porre le somme già versate a credito del corsista per l’iscrizione ad altri corsi che si tengano entro i due anni accademici immediatamente successivi.
  1. RIMBORSI. Nel caso in cui il corso non venga tenuto, l’I.N.PE.F. rimborserà al corsista gli importi versati per l’iscrizione e la partecipazione.
  1. INFORMAZIONI SUI PERCORSI FORMATIVI. Le informazioni sui corsi, sugli eventi formativi e sui master organizzati dall’Istituto sono fornite mediante pubblicazione telematica accessibile e consultabile da chiunque anche prima della formulazione della domanda di iscrizione. Inoltre, all’atto dell’iscrizione o, su richiesta, prima della presentazione della domanda di iscrizione, l’interessato riceve documentazione relativa ai programma ed agli obiettivi di percorsi ed eventi formativi.
  2. DIRITTO DI RECESSO E RELATIVA INFORMATIVA. Il diritto di recesso è disciplinato come per legge ed è esercitato dal corsista entro quattordici giorni dalla presentazione della domanda di iscrizione mediante dichiarazione espressa; le informazioni relative al diritto di recesso sono contenute nel sito telematico dell’Istituto 

 

LUOGO E DATA__________________________  IL CORSISTA________________________________ 

Consenso al trattamento dei dati personali. Ai sensi delle disposizioni di cui al decreto legislativo n. 196 del 2003, consento al trattamento dei dati personali dianzi riportati, per finalità funzionali allo svolgimento dell’attività dell’Istituto, quali l’invio di materiale di promozione o di aggiornamento relativamente a percorsi ed eventi formativi organizzati dall’Istituto medesimo

LUOGO E DATA__________________________  IL CORSISTA________________________________

 

Informativa Obbligatoria per il Recesso

 

 


* dati obbligatori

Cognome*: Nome*:
Email*: Telefono*:
Città: Corso*:
Messaggio:
 




La Formazione

 

 

 

Informativa Cookie

 



 

 

 

 

 

 

 

 


ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE
Viale dei Papareschi, 11 (Angolo Piazzale della Radio) - Roma 00146
Tel. 06 5803948 - Tel/Fax. 06 55302868
® Vincenza Palmieri 2010. Tutti i diritti riservati.