ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE

Presidente Prof.ssa Vincenza Palmieri

Pedagogia Familiare ®

Didattica Efficace e Diritto all'Apprendimento®

Logo Inpef

I.N.PE.F

ISTITUTO NAZIONALE di PEDAGOGIA FAMILIARE 

(Reg. Ag.  Entrate Roma P.I. 11297531003  - Cod. Att. 855920

Ricerca, Consulenza, Formazione ed Aggiornamento Professionale)

Ente Accreditato presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
MIUR
con Decr. Prot. n. AOODPIT.852 del 30/07/2015
Ente adeguato Direttiva n° 170/2016 del 23/11/2016 - Ente aderente all'iniziativa "Carta del Docente"
logo miur

Ente autorizzato alla formazione degli Assistenti Sociali dal Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali
CNOAS
(Delibera del 10 ottobre 2015
/parere favorevole del Ministero della Giustizia,
ai sensi dell’art.7, comma 2, del D.P.R. 7 agosto 2012, n.137
) 

 

 

 

kiwa-accredia-blu

Ente con Sistema di Gestione Certificato da KIWA CERMET secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008
Progettazione ed erogazione attività formative

 

Master in

Antropologia e

Archeologia Forense

 

Scarica il modulo di iscrizione

 

Intervista al Dr. Giuseppe Palmieri

 

  archeologia forense1
   
  eredità scomoda neanderthal

 

PREMESSA

Per scienze forensi si intende l’applicazione di un ampio spettro di discipline scientifiche al campo della legge, sia in ambito civile che penale. Parliamo di una vera e propria costellazione di discipline che, nell’insieme, definiscono la pratica forense come un’attività sia teorica che empirica, sia descrittiva che esplicativa, sia normativa che fattuale, configurando la criminologia come una scienza multidisciplinare che ricorre preferenzialmente ad un approccio integrato olistico.

Non è possibile probabilmente, data la vastità dell’argomento ed il crescente utilizzo di metodologie scientifiche alle indagini investigative, fornire una lista definitiva delle scienze forensi: un tentativo, anche se ormai sorpassato, fu compiuto da James e Nordbye che riconoscevano in tale ambito le seguenti discipline (James e Nordbye, 2005):  Antropologia forense,  Archeologia forense,  Entomologia forense, Odontologia forense, Patologia forense, Psicologia e psichiatria forense, Tafonomia forense,  Tossicologia forense. Negli anni successivi nuove discipline si sono aggiunte. Tra queste possiamo annoverare sicuramente la biologia e la genetica, la botanica, la palinologia, la zoologia e la geologia forensi. Tale varietà di discipline giustifica in alcuni casi le difficoltà a organizzare determinare interventi: non esiste infatti un esperto in scienze forensi, ma le scienze forensi sono, per definizione, tutte le discipline che gravitano nell’orbita delle indagini e della giustizia e che sono di ausilio alle indagini. 

Tra le numerose discipline, l’antropologia e l’archeologia, come discipline complementari ed integrative nell’ambito di indagini legali, hanno l’obiettivo di individuare e delimitare la scena del crimine, il rinvenimento delle prove del reato e l’esumazione dei resti delle vittime nel rispetto delle tecniche forensi in relazione all'accertamento di un reato o ad un comportamento sociale.

Sempre più spesso dalle Procure di tutta Italia arrivano richieste di ricerca di resti umani sepolti. Le richieste sono solitamente molto generiche e varie; si ricercano infatti cadaveri scomparsi e/o occultati di recente o la cui origine non è facile da stabilire se non attraverso altri elementi presenti nel contesto di interramento o sepoltura.

La pratica antropologica si concentra sullo studio dell’individuo al fine di restituire un’identità al cadavere in esame, sia per quanto riguarda il profilo biologico (statura, sesso, età al momento della morte, ecc…) sia per le attività svolte in vita e gli eventi che lasciarono tracce sul tessuto osseo (attività lavorative, fratture o patologie) così come le possibili cause del decesso.

L’archeologia, d’altra parte, così come tutte le scienze forensi, si sviluppa di pari passo con le tecnologie disponibili verso modalità di ricerca sempre meno invasive: è evidente che, nel contesto di un’attività di ricerca, in ogni caso inclusa nell’attività di sopralluogo, hanno un rilievo particolare tutte le modalità di indagine che comportino il minor sconvolgimento del terreno, garantendo la conservazione dell’area analizzata. Quando parliamo di Archeologia Forense, ci riferiamo alle fasi e alle tecniche che partendo dalle metodiche di screening per la ricerca di un sito di occultamento, passano attraverso la descrizione delle giuste metodiche per lo scavo e soprattutto per il corretto recupero dei resti. L’archeologia forense è definibile come l’adattamento allo scenario forense delle scienze archeologiche, intese non solo come studio degli avvenimenti post-deposizionali, ma anche come applicazioni della metodologia e della documentazione di scavo tesa al recupero di resti umani. In termini pratici si può affermare che i dettami dell’archeologia sono fondamentali quando il “materiale del sito”, ad esempio, è costituito da resti umani inumati o comunque nascosti, da ossa riaffioranti di datazione incerta, ma anche da cadaveri carbonizzati. Inoltre, prima ancora di rinvenire i resti, quando è necessario ricercare cadaveri occultati intenzionalmente, la pianificazione delle operazioni impiega le metodologie comunemente utilizzate dagli archeologi (P. Poppa 2011).

 

OBIETTIVI DEL CORSO

Il Master in Antropologia e Archeologia Forense sviluppa le tematiche dell’evoluzione delle tecniche applicate, delle conoscenze teoriche e delle metodologie di campo applicate al momento del rinvenimento, del registro e dell’eventuale conservazione dei reperti organici e inorganici in un contesto funerario tradizionale o nel caso di ritrovamento di cadavere per cause di morte naturale o violenta.

Allo studente vengono fornite le nozioni necessarie all’interpretazione delle variabili archeologiche ed antropologiche associate ai diversi contesti, al fine di elaborare coerentemente l’esame delle prove rinvenute in situ e favorire una corretta lettura comparativa delle evidenze, grazie anche alla confutazione dei dati prodotti con le principali tecniche analitiche in uso nei laboratori specializzati.

 

Durata

1500 ore di formazione. Le lezioni si svolgeranno a cadenza mensile in formula weekend. Alcune lezioni saranno effettuate a distanza, con attività di autoformazione.

 

PROGRAMMA

A. L’ARCHEOLOGIA FORENSE

- I principi della stratigrafia archeologica

- Introduzione all'Archeologia Forense

- Lo scavo archeologico: tecniche di scavo in necropoli ed estrazione dei resti umani:

    • gli strumenti
    • le fasi dello scavo
    • la delimitazione della fossa
    • l’esposizione dello scheletro
    • la documentazione fotografica
    • il rilievo archeologico
    • la scheda tafonomica
    • le campionature
    • la rimozione dello scheletro
    • l’imballaggio.

- L’ideologia, i riti e le pratiche funerarie dell'antichità. Tipologia delle sepolture e dei corredi. Il problema della cremazione e dell’inumazione

- Individuazione delle cause della morte

- Le ricostruzioni facciali

- Uso dell'antropologia ed archeologia forense in ambito peritale

 

B. TAFONOMIA FORENSE

  1. Il processo naturale di decomposizione del corpo umano: decomposizione interna ed esterna dell'essere umano
  2. L'azione di agenti esterni nel processo di decomposizione e conservazione dei resti umani
  3. Degradazione post mortem delle ossa umane
  4. Introduzione alle dinamiche tafonomiche: bio-conservazione dei resti ossei
  5. Alterazione del processo di decomposizione: conservazione naturale e artificiale dei tessuti umani.

 

C. RESTI INFANTILI IN ANTROPOLOGIA E ARCHEOLOGIA FORENSE

Introduzione alla documentazione dei resti ossei nei contesti archeologici

  1. Problematica del recupero e campionamento dei resti ossei di individui prematuri durante lo scavo
  2. Interpretazione di sesso, età e statura dell'individuo
  3. Introduzione alle patologie e traumi nei resti ossei infantili

 

D. INTRODUZIONE AI TRAUMI OSSEI E ARTICOLARI

  1. Introduzione al riconoscimento delle lesioni ante-mortem
  2. Lesioni peri-mortem
  3. Lesioni post-mortem

 

E. L'AZIONE DEL FUOCO SUI RESTI OSSEI UMANI

  1. Natura e meccanica del fuoco
  2. L'azione del fuoco sui resti umani
  3. Introduzione al fuoco rituale e incidenti

 

F. TRACCE ED INDIVIDUAZIONE DI VIOLENZA SUI RESTI OSSEI

  1. Introduzione
  2. La tortura
  3. Tecniche e sistemi di esecuzione
  4. Evidenze di assassinio sui resti ossei

 

G. BALISTICA APPLICATA ALL'ANTROPOLOGIA

  1. Introduzione alla balistica
  2. Introduzione alle armi da fuoco e proiettili militari
  3. Altri tipi di proiettili e armi improvvisate
  4. Balistica terminale: applicazioni sui resti ossei umani e interpretazione

 

H. RECUPERO E INTERPRETAZIONE DEI RESTI UMANI NEI CONTESTI SUBACQUEI

  1. Introduzione: acque stagnanti e correnti
  2. Il contesto marino
  3. Recupero e documentazione dei resti biologici in contesti sommersi
  4. Protocollo per la conservazione dei resti ossei in contesti d'acqua dolce e salata

 

I. PALEOPATOLOGIA

  1. Malattie congenite
  2. Malattie del metabolismo
  3. Malattie contagiose
  4. Patologie osteoartrítiche e dentali

 

L. OSTEOLOGIA E BIOMECCANICA

  1. Biomeccanica ossea
  2. Tipologia e nomenclatura ossea
  3. Funzionalità e caratteristiche delle ossa umane
  4. Procedimenti di identificazione in Antropologia

 

M. ODONTOLOGIA FORENSE

  1. Introduzione all'analisi dei resti della dentizione nei contesti archeologici
  2. La dentatura come metodo di stima per definire l'età
  3. Sistema di identificazione dentale: identificazione biologica e positiva

 

N. ENTOMOLOGIA FORENSE

  1. Introduzione all'Entomologia
  2. Gli insetti e l'uomo
  3. Introduzione all'Entomologia Forense
  4. Classificazione della fauna cadaverica
  5. Casi di indagini entomologiche post mortem

 

Spendibilità

Il Master in Antropologia e Archeologia Forense fornisce agli studenti le capacità e le competenze accademiche necessarie per la corretta esecuzione di analisi e perizie in diversi ambiti e contesti. Il bagaglio di conoscenze acquisite fornirà gli strumenti più adeguati per affrontare con successo le molteplici problematiche durante lo svolgimento delle indagini di campo e delle analisi bio-antropologiche, archeologiche e forensi. Può inoltre contribuire allo svolgimento, in ambito giudiziario, delle funzioni di Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU), di Perito e di Consulente Tecnico di Parte (CTP) e di collaboratore ausiliario della Polizia Giudiziaria in qualità di Esperto, nonché l’attività di consulente di magistrati, avvocati, istituzioni, organizzazioni, enti locali, privati e forze dell’ordine.

 

Metodologia e caratteristiche della formazione

  • Materiale didattico previsto per il Master in aula (dispense, note di lezione etc.) per poter approfondire i vari argomenti.
  • Discussione di casi pratici 
  • Svolgimento di verifiche scritte per consolidare l’apprendimento
  • Studio di libri di testo consigliati.
  • Questionari

 

Destinatari

Il Master è rivolto a laureandi e laureati con idoneo C.V.

 

Docenti

Prof. Stefano Vanin, Entomologo Forense presso il Department of Chemical and Biological Sciences, University of Huddersfield (UK) presso il Department of Chemical and Biological Sciences, University of Huddersfield (UK). È Presidente del GIEF - Gruppo Italiano di Entomologia Forense e componente dell'Archaeogenetics Research Group, che utilizza l'analisi del DNA per risolvere casi di Archeologia, Antropologia e Storia. È l'entomologo forense del progetto per il corretto recupero degli scheletri dei soldati della prima guerra mondiale, trovati nelle Alpi italiane.

Dr. Emilio Nuzzolese, odontoiatra, perfezionato in Odontologia Forense (2003), Dottore di Ricerca in “Morfometria analitica ed applicazioni biomediche ed antropologiche”. Membro del Gruppo di Lavoro di Odontologi Forensi della Commissione Interpol sulla Identificazione Vittime di Disastri dal 2010. Fellow della American Academy of Forensic Sciences (AAFS www.aafs.org) dal 2011 e membro del Board of Governors dell’American Society of Forensic Odontology (ASFO www.aafs.org) dal 2017.

 

Coordinatore del Master

Dr. Giuseppe Palmieri. PROF. Collaboratore presso l'Università di Córdoba (Spagna). Dottore di Ricerca in Archeologia. Membro del Grupo de Investigación PAI HUM-882 "Antiguas Ciudades de Andalucía". Collaboratore della Consejería de Cultura (Delegación Territorial de Cultura de Córdoba) della Junta de Andalucía.

 

Attestati e certificati

Il Master rilascerà un Attestato di Frequenza ed un Certificato di Competenze.

Il Certificato ha validità per tutti gli usi consentiti dalla Legge, per esigenze concorsuali, curricolari, per aggiornamento dei docenti, qualificazione e riqualificazione professionale. 

 

Costo e Modalità di pagamento

Il costo del Master è di 2.000 euro (+ IVA 22%) con possibilità di pagamento rateizzato.

Ai vincitori di Borse di Studio* verrà riconosciuto un credito del 10%

*Destinatari di Borsa di Studio: i primi 20 iscritti.

 

Modalità di ammissione

Valutazione della motivazione, del titolo di studio e del CV da parte del Comitato Tecnico Scientifico del Master.

 

Sede

I Corsi si svolgeranno presso la sede dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare in Via dei Papareschi, 11 - Angolo Piazza della Radio (Palazzo Gruppo Clark), Roma, con possibilità di variare la sede a seconda del numero dei partecipanti.

 

Informazioni

Per informazioni ed iscrizioni contattare: pedagogiafamiliare@gmail.com

Oppure: 06.5803948 - tel/fax 06.55302868 - 329.9833356 – 329.9833862

 

Iscrizioni

Per iscriversi è necessario far pervenire il proprio CV unitamente alla domanda d’iscrizione via fax al 06.55302868 o via mail a: pedagogiafamiliare@gmail.com

 

Scarica il modulo di iscrizione

 

MODULO DI ISCRIZIONE

(il seguente modello può anche essere copiato ed incollato su un documento Word da inoltrare, una volta compilato, via mail a pedagogiafamiliare@gmail.com o via fax al numero 06.55302868)

Al Comitato Tecnico Scientifico dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare

Nome e Cognome ____________________________________________________________________

Nato/a  a ____________________________________ il _______________________

Codice fiscale ____________________________________________________________________

Professione ___________________________________________________________

Titolo di studio ________________________________________________________

Residente a _____________________________________ Provincia _____________

Via ______________________________________ n. ________ C.A.P. __________

Telefono _______________________ Cellulare ______________________________

E-mail _______________________________________________________________

 

Master in

Antropologia e Archeologia Forense

Intende pagare secondo la seguente modalità:

2000 € + IVA (22 %) al momento dell’iscrizione

Oppure

10 rate mensili da 210,00  € + IVA (22%)

 

MODALITA’ DI PAGAMENTO con BORSA DI STUDIO per i primi 20 iscritti, previa ammissione:

1800 € + IVA (22%) al momento dell’iscrizione

Oppure

10 rate mensili da 185 euro + IVA (22 %)

 

Il pagamento potrà essere effettuato tramite bonifico bancario intestato a:

ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE

IT 97 E 02008 05248 000101389209

Conservare la ricevuta ed inviarla via mail all’indirizzo:

pedagogiafamiliare@gmail.com o tramite fax al numero : 06.55302868

 

Informativa: ai sensi dell’art. 13 del D. Lsg 196/03, i dati sopra forniti sono trattati unicamente per le finalità inerenti lo scopo della presente iniziativa e per informare di successive altre simili iniziative. Inoltre ai sensi dell’art. 7 del citato D. Lsg 196/03, il titolare dei dati può chiedere la cancellazione dei medesimi in qualunque momento. Il rifiuto di fornire i dati richiesti o la richiesta di cancellazione degli stessi, impedisce di fatto l’instaurarsi e/o la continuità del rapporto stesso.

 

Firma____________________________

  

Il richiedente dichiara di accettare le regole di iscrizione e le condizioni generali di seguito riportate.

 

Regole di Iscrizione

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO:

  1. PARTI DEL CONTRATTO. Parti del contratto sono: da un lato, l’I.N.PE.F. – Istituto Nazionale di pedagogia Familiare s.a.s., istituto privato che opera nel campo della formazione e della ricerca e che organizza corsi di formazione, giornate di studio e master; dall’altro lato, il corsista. Quest’ultimo accetta, all’atto dell’iscrizione, le presenti condizioni di contratto.
  2. OGGETTO DEL CONTRATTO E MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DEI CORSI. L’I.N.PE.F. avrà cura di organizzare i corsi, le giornate di studio e i master nei luoghi e negli orari previsti, con i necessari supporti didattici e tecnici, insieme al personale docente qualificato. In caso di impossibilità, per i docenti designati, di essere presenti per malattie od altri impedimenti, l’I.N.PE.F. potrà sostituire gli stessi docenti con altri di pari prestigio o cambiare la data ed il luogo della lezione, previa comunicazione via e-mail a tutti i corsisti interessati.
  3. COMUNICAZIONI. Tutte le comunicazioni tra l’I.N.PE.F. e il corsista avverranno tramite l’utilizzazione di un indirizzo e-mail che il corsista fornirà al momento dell’iscrizione. Un numero di telefono, che il corsista fornisca al momento dell’iscrizione, sarà utilizzato per le sole comunicazioni urgenti. 
  1. ASSENZE CONSENTITE ED ESAME FINALE. Per accedere all’esame finale e per il rilascio dell’attestato e/o certificato di competenze, il corsista non dovrà aver superato il 20% (venti per cento) delle ore di assenza rispetto al monte-ore complessivo del corso. Laddove previsto saranno attivate lezioni in formula mista o a distanza. L’esame finale consisterà in prove scritte a risposta multipla o nella presentazione e discussione di un elaborato scritto  o in simulazioni o esercitazioni che i docenti, di volta in volta, stabiliranno e di cui daranno informazione ai corsisti.
  1. MANCATA FREQUENZA. Nel caso in cui il corsista, compiuta l’iscrizione, per qualunque ragione non frequenti il corso, gli importi per iscrizione e partecipazione saranno comunque dovuti e le somme versate non potranno essere richieste in restituzione. L’Istituto, in casi eccezionali valutati a proprio insindacabile giudizio, potrà porre le somme già versate a credito del corsista per l’iscrizione ad altri corsi che si tengano entro i due anni accademici immediatamente successivi.
  1. RIMBORSI. Nel caso in cui il corso non venga tenuto, l’I.N.PE.F. rimborserà al corsista gli importi versati per l’iscrizione e la partecipazione.
  1. INFORMAZIONI SUI PERCORSI FORMATIVI. Le informazioni sui corsi, sugli eventi formativi e sui master organizzati dall’Istituto sono fornite mediante pubblicazione telematica accessibile e consultabile da chiunque anche prima della formulazione della domanda di iscrizione. Inoltre, all’atto dell’iscrizione o, su richiesta, prima della presentazione della domanda di iscrizione, l’interessato riceve documentazione relativa ai programma ed agli obiettivi di percorsi ed eventi formativi.
  2. DIRITTO DI RECESSO E RELATIVA INFORMATIVA. Il diritto di recesso è disciplinato come per legge ed è esercitato dal corsista entro quattordici giorni dalla presentazione della domanda di iscrizione mediante dichiarazione espressa; le informazioni relative al diritto di recesso sono contenute nel sito telematico dell’Istituto

 

LUOGO E DATA__________________________ IL CORSISTA________________________________ 

 

 

Consenso al trattamento dei dati personali. Ai sensi delle disposizioni di cui al decreto legislativo n. 196 del 2003, consento al trattamento dei dati personali dianzi riportati, per finalità funzionali allo svolgimento dell’attività dell’Istituto, quali l’invio di materiale di promozione o di aggiornamento relativamente a percorsi ed eventi formativi organizzati dall’Istituto medesimo

 

LUOGO E DATA__________________________ IL CORSISTA________________________________

 

 

 




* dati obbligatori

Cognome*: Nome*:
Email*: Telefono*:
Città: Corso*:
Messaggio:
 




La Formazione

 

 

 

 

 

 

 

Informativa Cookie

 

Informativa Privacy

 



 

 

 

 

 

 

 

 


ISTITUTO NAZIONALE DI PEDAGOGIA FAMILIARE
Viale dei Papareschi, 11 (Angolo Piazzale della Radio) - Roma 00146
Tel. 06 5803948 - Tel/Fax. 06 55302868
® Vincenza Palmieri 2010. Tutti i diritti riservati.